chi siamo

Associazione Ippocampo
è una realtà culturale e artistica indipendente con finalità di ricerca e produzione, formazione e promozione nell’ambito della scena contemporanea, teatro, danza, arti performative e multimediali.
Fondata a Roma nel 1994 da Roberto Giannini, attore, artista visivo, formatore e da Rossella Viti, regista attrice, fotografa, formatrice, l’associazione si trasferisce in Umbria nel 1996, lasciandosi nutrire dal nuovo stimolante ambiente di vita e di lavoro.
Ricerca e creazioni di Ippocampo sono centrate sul processo creativo dell’attore, collocandosi sul confine e nell’intreccio tra le drammaturgie del corpo, della parola e del visivo, nell’abitare spazi ed ambienti non codificati per il teatro, nella ricerca multimediale, negli eventi partecipati, rielaborando nel segno di una scrittura scenica originale le proprie radici nelle tradizioni teatrali del ‘900.
Ogni progetto creato muove dalla visione dell’arte come luogo da abitare, in cui interagire e in cui, al di là del ruolo artista/spettatore, si ricerchi una qualità della relazione e quella consapevolezza che caratterizza e privilegia i processi, ancor prima che i prodotti.
Alla produzione di spettacoli, eventi performativi, mostre e installazioni site-specific si affiancano nella progettualità esperienze partecipative rivolte allo spettatore attivo, percorsi di teatro educativo e sociale, in particolar modo rivolti alle scuole, tirocini per gli studenti delle università, forma-azione ed educazione alla visione per la scuola e il pubblico. Dal 2012 Ippocampo idea e realizza Verdecoprente, progetto di residenze artistiche multidisciplinari selezionate con bando internazionale e poste in dialogo con le comunità ospitanti del territorio umbro – amerino.

Orienteering Drama – Lugnano in Teverina è il progetto che sviluppa ed esalta la partecipazione del cittadino alla visione dei beni della sua comunità, alla fruizione e all’attraversamento del suo territorio, così come la storia e le storie di una comunità lo rendono visibile ed invisibile, concreto e palpabile, percepibile e appena immaginabile, al suo visitatore.